Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte Costruire IL PRESEPE
MATERIALI PER L'ARTE
IL DISEGNO (materiali)
ACQUARAGIA e TREMENTINA
ACQUERELLO (materiali)
AEROGRAFO
AGGLUTINANTI-LEGANTI-MEDIUM
ALIMENTI usati in PITTURA
ALLUME e FIELE DI BUE
CARTA
CONSERVANTI DILUENTI
EMULSIONE
FISSATIVO
GESSO, PRIMER e MESTICA
MATITA
MORDENTE e MORSURA
OLI PER DIPINGERE
PASTELLI
PENNELLI
PIROGRAFO, PIROGRAFIA
PITTURA (materiali)
RESINA
TAVOLOZZA
TELE
VERNICE
 

Autore dei contenuti e
Webmaster: Alfredo Ossino


Alfredo Ossino su Google+

Materiali usati nel DISEGNO e nella PITTURA

ACQUARAGIA


acquaragia L'acquaragia ( chiamata anche acqua ragia minerale ) è un solvente di uso comune, conosciuto perché di norma si utilizza per diluire vernici, smalti sintetici, flattings, antiruggini, cementite, impregnanti e smalti con essiccazione ad aria e migliorare quindi la loro fluidità e pennellabilità (facilità di stesura con il pennello). Il suo alto potere solvente permette una migliore applicazione delle vernici sia a pennello che a spruzzo. Si usa anche per togliere eventuali residui di vernici e per pulire i pennelli e gli strumenti usati per dipingere.
Viene estratta dal petrolio ed ha un odore forte, persistente ed intollerante per alcune persone. Si consiglia quindi, di usare questo prodotto in ambienti sufficientemente aerati e di aerarli sufficientemente anche dopo che è stato impiegato questo prodotto.
Oggi, viene prodotto e quindi si trova in commercio anche un tipo di acquaragia ulteriormente raffinata che viene resa inodore (o quasi), ma è molto costosa.

Può essere sostituita da altri prodotti inodori disponibili in commercio.

Può essere composta da diversi elementi base: essenza di trementina, colofonia (residuo della distillazione di prodotti vegetali), acquaragia da idrocarburo a base di idrocarburi (che è la più diffusa).

Attenzione, quando si usa. Oltre a screpolare le mani, sopratutto se lo adoperate a lungo.

L'acquaragia è molto forte, e brucia le setole dei pennelli, quindi è consigliabile usare l'essenza di trementina sia per pulire i pennelli, sopratutto se di buona qualità, sia per diluire i colori ad olio.  Potete usare l'acquaragia per pulire gli altri attrezzi usati per dipingere.

ESSENZA DI TREMENTINA


L'essenza di trementina (o spirito di trementina) è ottenuta da differenti varietà di trementina. La trementina è una resina ottenuta dalle conifere (specialmente dai larici). Viene estratta dalle radici o incidendo la corteccia in modo da far uscire delle gocce che, raccolte e lasciate riposare, formano la resina di trementina.

Anche l'essenza di trementina è un solvente usato per diluire vernici e cere per lucidare.

Attenzione, questi prodotti, sono corrosivi, non usate recipienti di plastica per contenerli, poiché vengono irrimediabilmente distrutti. Usate recipienti di vetro, metallo o ceramica.