Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte Costruire IL PRESEPE
TECNICHE ARTISTICHE
ACQUAFORTE ACQUATINTA
AFFRESCO
BASSORILIEVO
BOZZETTO e GRAFICA
BULINO
CERAMICA
CERA MOLLE
COLLAGE
DECOUPAGE
ENCAUSTO
FROTTAGE
GOUACHE o GUAZZO
GRAFFITI
ICONA
LINOLEOGRAFIA
LITOGRAFIA
MEZZATINTA
MINIATURA
MONOTIPO
MOSAICO
MURALES
PITTURA POLIMATERICA
PUNTASECCA
SBALZO
SCULTURA
SERIGRAFIA
STAMPE ARTISTICHE
STENCIL
TECNICHE MISTE
TROMPE L'OEIL
XILOGRAFIA
 

In queste pagine, potetre trovare la descrizione e la spiegazione di altre tecniche artistiche, non solo di pittura, ma anche di scultura, mosaico, bassorilievo, collage, ceramica e i vari metodi per realizzare stampe artistiche.

Webmaster: Alfredo Ossino
Alfredo Ossino su Google+

BULINO

bulino
bulino
incisione bulino
Albrecht Dürer - incisione a bulino
Il termine bulino indica sia una importante tecnica di incisione in cavo, sia lo strumento adoperato per praticarla.
Ora vediamo in particolare cos'è il bulino. E' uno strumento costituito da un'asticella di acciaio a sezione quadrangolare. Un'estremità termina con una punta tagliente e obliqua che serve per incidere. L'altra è provvista, di un manico di legno a forma di pomello, sul quale l'incisore appoggia il palmo della mano per esercitare una pressione costante. Contemporaneamente esercita una pressione con l'indice sul ferro. Ne esistono di sezioni diverse e con varianti rispetto al modello classico.

L'inclinazione del bulino rispetto alla lastra, dipende dal tipo di punta ed affilatura del bulino.

Il bulino viene adoperato per scavare sulla superficie di una lastra di rame linee anche molto sottili. Regolando la forza della pressione, si determina la larghezza e profondità del solco tracciato.
La punta solleva sulla lastra dei filamenti di metallo, denominati barbe che vengono rimosse con il raschiatoio, per impedire che, in fase di stampa, alterino il disegno.

La tecnica di incidere il rame con il bulino venne messa a punto nel XV secolo. Sono famose le incisioni al bulino di Albrecht Dürer.
Viene utilizzato per particolari incisioni.
Con questo termine si indica anche la tecnica di incisione (in cavo) di una lastra calcografica, realizzata con tale strumento.
La punta può avere forma ad angolo (più o meno acuto) o semicircolare.

Nell'ambito dell'incisione viene utilizzato il bulino piano rigato, vengono creati tanti righi fitti sul metallo prezioso con un effetto setato che viene usato come base per le incisioni.
Bisogna evitare di lasciare delle rimanenze poiché esse attaccherebbero dappertutto rendendo puntinata e sgradevole l'incisione.

L'incisione con bulino non prevede la morsura con acidi per scavare il solco della lastra. Il segno è ottenuto soltanto tramite l'azione dello scalpello che asporta il metallo e conferisce alla stampa un segno netto e preciso.