Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte ALTRO
MATERIALI PER L'ARTE
IL DISEGNO (materiali)
ACQUARAGIA e TREMENTINA
ACQUERELLO (materiali)
AEROGRAFO
AGGLUTINANTI-LEGANTI-MEDIUM
ALIMENTI usati in PITTURA
ALLUME e FIELE DI BUE
CARTA
CONSERVANTI DILUENTI
EMULSIONE
FISSATIVO
GESSO, PRIMER e MESTICA
MATITA
MORDENTE e MORSURA
OLI PER DIPINGERE
PASTELLI
PENNELLI
PIROGRAFO, PIROGRAFIA
PITTURA (materiali)
RESINA
TAVOLOZZA
TELE
VERNICE
 

Autore dei contenuti e
Webmaster: Alfredo Ossino


Alfredo Ossino su Google+

CARTA PER DISEGNO E ACQUERELLO

tela
colla
asciugacapelli

LA STESURA DEL FOGLIO

Le carte leggere devono essere tese, le pesanti possono essere fissate a supporto rigido e impiegate senza trattamenti.
 Stendere il foglio aiuta a non creare pieghe sulla carta, quando si usa molta acqua. Il foglio si può stendere su una superficie o su un telaio e fissarlo con nastro adesivo, o puntine (che però rovinano il foglio).
 Per fissare il foglio su un telaio, si prende la carta, si tagliano gli angoli della carta, (almeno 10 cm in più per lato rispetto al telaio) si bagna con una spugna (non molto altrimenti potrebbe strapparsi ). Si mette il telaio sopra la carta al centro, si passa con un pennello della colla molto liquida sui bordi del foglio che andranno incollati al telaio. Quando si incolla la carta al telaio si deve cercare di tenerla il più possibile tesa con le mani. Si passa un'altra volta la superficie con la spugna bagnata e si lascia asciugare.
Sempre dopo averlo bagnato con la spugna, si può fissare il foglio su un telaio, anche con la carta adesiva. Si fissa saldamente su tutti i lati. E’ importante accertarsi che non vi siano zone asciutte, bagnare quindi anche la carta adesiva. Bisogna usare l’adesivo di carta perché avrà dilatazioni simili al foglio e non rimarrà rigido causando strappi. Si lascia quindi asciugare.
Evitate di utilizzare asciugacapelli, stufe o altro per accelerare il processo di asciugatura. Potreste trovarvi con il foglio strappato o con il nastro staccato dalla tavola ed il foglio accartocciato.

In questo caso, staccate tutto e bagnate di nuovo il foglio ripetete l’operazione dall’inizio. Una volta asciutta la carta risulterà ben tirata e rimarrà tale asciugando dopo ogni successiva bagnatura di colore.

Il telaio preparato in questo modo è l'ideale anche per dipingere a tempera o ad acrilici.

Potrà succedere che, dipingendo, il foglio torni a presentare dei dossi. Quando sarà asciutto, tornerà a posto. Terminato il lavoro, potrete staccare il lavoro dallo stiratore utilizzando un taglierino.

In commercio vi sono album da disegno con i fogli già incollati su tutti i lati che potete comprare, evitando di usare i metodi appena spiegati.

FORMATI DELLA CARTA DA DISEGNO


Questi sono i formati di carta da disegno più comuni.
Formato mm Altezza mm Larghezza mm
A0 841 1189
A1 594 841
A2 420 594
A3 297 420
A4 210 297
A5 148 210
A6 106 148
Notate che ogni formato è la metà del precedente e si ottiene tagliando il precedente a metà nel senso della larghezza.

carta disegno

SCELTA DELLA CARTA


Una buona carta da disegno permette di ottenere un'immagine pulita e fa durare di più il disegno. E' molto importante scegliere un tipo di carta che si adatta al lavoro da eseguire. Ecco alcuni utili consigli per orientarsi::

Il peso e la superficie più adatta dipendono da molti fattori, tra cui la tecnica prescelta e dalla necessità o meno di poter cancellare facilmente o inumidire la carta quando si esegue un lavoro a colori.
Per l'acquerello o la pittura in generale, utilizzate una carta di grammatura elevata e di buona qualità.

La carta per acquerello è molto assorbente ed è ottima anche se usate la penna o inchiostri colorati.

Spesso i cartoncini lisci sono passati a caldo con gesso per avere una finitura semi lucida. Questo tipo, di materiale è molto indicato per collage e pittura, ma non è una buona carta da disegno, infatti nel disegno a penna, può far spargere l'inchiostro perché la punta la incide fino allo stato assorbente sottostante.

E' importante controllare la qualità del bianco della carta che a volte può essere tendente al giallo o al grigio, per farlo basterà applicare sulla carta un po' di liquido correttore o tempera bianca.

La carta da disegno che normalmente viene usata è bianca, ma esistono carte di diversi colori. Si ottengono per esempio effetti interessanti sulla carta da disegno nera, disegnando o dipingendo con il bianco o l'argento.

Materiali arte - carta

LA CARTA


 La carta è il supporto più usato per disegnare.
Oltre che per il disegno, la carta è il supporto principalmente usato per la pittura ad acquerello.

Viene usata anche per dipingere ad Olio,a tempera e con i colori acrilici e con molti altri tipi di pittura. La carta per acquerello e per la pittura in generale, occorre che sia di buona qualità poiché in caso contrario si rovina e con essa il dipinto.

La carta per acquerello migliore è quella ad alta percentuale di cotone, in quanto la fibra di questo vegetale non si modifica a contatto con l'acqua ed evita l’ingiallimento del foglio nel tempo.

Altri fattori, da tener presenti nella scelta della carta sono la grana e la grammatura ( peso in grammi a metro quadro).
Ovviamente più è alta la grammatura e più la carta sarà spessa.

La carta può essere pressata a freddo, pressata a caldo, non pressata o ruvida.
macchine produzione carta  macchine produzione carta  macchine produzione carta macchine produzione carta   macchine produzione carta

Antichi strumenti per la produzione della carta, ancora oggi usati nelle cartiere della costiera Amalfitana.

Ottime sono le carte a mano, ottenute da stracci di lino sbiancati non chimicamente o con sostanze neutre e apprettate con colla, secondo una tecnica antica importata dagli arabi ed ancora in uso in qualche cartiera artigianale.

Ottime anche le carte di riso giapponesi.

Un altro elemento importante nella scelta della carta è il suo contenuto di collante.
Il collante ha le funzioni di tenere insieme le fibre e di rendere il foglio più o meno rigido e permeabile.

Un' alta quantità di collante rende il foglio compatto, resistente ed elastico, però, la carta diventa quasi impermeabile.

Poco collante rende il supporto simile alla carta assorbente, con tutte le controindicazioni del caso.

La carta per acquerello, deve avere quindi una giusta quantità di collante. Ovviamente la scelta dipende dall'uso che se ne deve fare.

Prima di iniziare un lavoro provate la carta verificando la qualità e le caratteristiche della superficie.