Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE ECOLOGIA
Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte Costruire IL PRESEPE
ECOLOGIA
AMBIENTE
INQUINAMENTO
Iquinamento ATMOSFERA
EFFETTO SERRA
DISBOSCAMENTO
IL BUCO DELL'OZONO
Iquinamento ACQUE
Iquinamento SUOLO
Iquinamento MARINO
Iquinamento ACUSTICO
Iquinamento ELETTROMAGNETICO
Iquinamento TERMICO
Iquinamento IDROCARBURI
Iquinamento AGRICOLO
Iquinamento FALDE
Iquinamento DOMESTICO
Iquinamento INDUSTRIALE
LE PIOGGE ACIDE
RIFIUTI
RIFIUTI SOLIDI
EUTROFIZZAZIONE ACQUE
USO DELL'ENERGIA
TUTELA DEL PAESAGGIO
RISORSE ALTERNATIVE
CENTRALI NUCLEARI
DECALOGO AMBIENTALE

La globalizzazione ed il consumismo, rischiano di sopraffare l'ambiente in cui viviamo. Alterazioni ambientali, effetto serra, incidenti nucleari, il buco dell'ozono, sono solo alcuni degli elementi, che devono richiamare la nostra attenzione su una maggiore salvaguardia dell'ambiente e della salute dei cittadini. Informare sensibilizzare e porre il problema ecologia all'attenzione di tutti, sono i primi passi da fare in questa direzione.
Dare un contributo a queste finalità è lo scopo di queste pagine.

Alfredo Ossino su Google+

I RIFIUTI SOLIDI


I rifiuti sono materiali di scarto delle attività dell'uomo. Il loro smaltimento, sopratutto di quelli urbani ed industriali è divenuto un problema di grande importanza e di difficile soluzione. Spesso contengono diverse sostanze che contribuiscono alla produzione di diossine, durante un processo di combustione. Altro effetto devastante è costituito dal degrado delle discariche, che sono ormai insufficienti, sature e spesso gestite con criteri non conformi alle leggi.
discarica rifiuti solidi
Una delle forme più comuni di smaltimento dei rifiuti è la discarica. Ma le discariche nel mondo stanno raggiungendo un livello di saturazione allarmante. Ormai sono insufficienti e si cercano sempre nuovi siti per costruirne altre.
inceneritori rifiuti
Un'altra forma di smaltimento, alternativa alle discariche, è costituita dagli INCENERITORI, che però se non sono efficienti e gestiti correttamente, producono fumi contenenti sostanze tossiche e ceneri, che sono a loro volta rifiuti pericolosi.
discariche rifiutiLa superficie della discarica prima di essere utilizzata deve essere coperta da materiali impermeabili. Dopo che è stata riempita, deve essere adeguatamente ricoperta per evitare che le infiltrazioni d'acqua producano inquinamenti nelle falde sottostanti e per evitare che vengano sprigionati nell'aria gas nocivi e maleodoranti.

LE DISCARICHE spesso non sono attrezzate o vengono gestite scorrettamente per risparmiare sui costi di gestione. Quindi anch'esse contribuiscono notevolmente a produrre inquinamento. I materiali depositati, a contatto con aria e umidità si decompongono e producono gas che penetrano nel suolo uccidendo la vegetazione o si sprigionano nell'aria.
rifiuti
Ogni individuo nel mondo produce in media più di 0,5 kg di rifiuti al giorno. Nei paesi industrializzati si superano anche i 3,5 kg. La loro riduzione è quindi un obiettivo importantissimo e bisogna intervenire predisponendo leggi, mezzi ed azioni utili per raggiungere lo scopo.
raccolta differenziata
Il primo passo per riciclare i rifiuti è costituito dalla RACCOLTA DIFFERENZIATA.
I rifiuti debbono essere raccolti per categorie di appartenenza, per esempio vetro, metalli, carta, sostanze nocive ecc....
RACCOLTA DIFFERENZIATA. Per realizzare questo obiettivo, occorre una grande sensibilità delle autorità che debbono predisporre il servizio, ma soprattutto da parte di tutti i cittadini, che anche con un piccolo sacrificio, debbono buttarli nei contenitori differenziandoli per tipo.
riduzione consumi
Il RICICLAGGIO e la RIDUZIONE DEI CONSUMI sono diventate necessità improrogabili e debbono costituire obiettivi primari, sui quali tutta la comunità mondiale si deve impegnare.
riciclaggio rifiuti
Oggi esistono sistemi di riciclaggio tecnicamente evoluti e che recuperano gran parte del materiale che lavorano. Dal riciclaggio si possono ottenere carta, fertilizzanti, plastica, vetro, metalli ed in quantità minore tessuti, legno e molti altri prodotti.

Oltre la raccolta differenziata, è opportuno predisporre degli impianti che dividono i rifiuti e li inviano alle industrie attrezzate per il riciclaggio anziché alle discariche.

composizione rifiuti
imballaggi
La maggior parte dei rifiuti domestici proviene da imballaggi e confezioni, comunemente usati a scopi commerciali. Le industrie ed i privati debbono ridurre i consumi, riciclando contenitori e prodotti di imballaggio ed usando in alternativa prodotti che non contengano sostanze dannose per l'ambiente.
prodotti usa e getta
Il 25% è costituito da prodotti usa e getta. Bisogna quindi orientare gli sforzi per ridurli, creare confezioni riutilizzabili o riciclabili.