Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte ALTRO
MATERIALI PER L'ARTE
IL DISEGNO (materiali)
ACQUARAGIA e TREMENTINA
ACQUERELLO (materiali)
AEROGRAFO
AGGLUTINANTI-LEGANTI-MEDIUM
ALIMENTI usati in PITTURA
ALLUME e FIELE DI BUE
CARTA
CONSERVANTI DILUENTI
EMULSIONE
FISSATIVO
GESSO, PRIMER e MESTICA
MATITA
MORDENTE e MORSURA
OLI PER DIPINGERE
PASTELLI
PENNELLI
PIROGRAFO, PIROGRAFIA
PITTURA (materiali)
RESINA
TAVOLOZZA
TELE
VERNICE
 

Autore dei contenuti e
Webmaster: Alfredo Ossino


Alfredo Ossino su Google+

Materiali usati nel DISEGNO e nella PITTURA

FISSATIVO
 


Il fissativo è un prodotto trasparente, usato in genere per preparare un supporto prima di stendere il colore. Il fissativo si usa non solo nelle pittura artistica, ma anche nell'edilizia. Occorre distinguere in genere due tipi di fissativo:

IL FISSATIVO PER PREPARARE UNA SUPERFICIE ALLA PITTURA.


Il fissativo, viene usato prima di dipingere. Sopratutto nel caso di superfici lisce, la funzione del fissativo, che viene steso sul supporto è quella di aumentarne la capacità di presa, diminuire e uniformare l'assorbimento del colore
. In edilizia si usa nei seguenti casi:
- Su un muro nuovo, cioè mai dipinto prima, intonacato con qualsiasi tipo di materiale. In questo caso il fissativo serve a uniformare l'assorbimento della pittura, che sarà passata successivamente. Pertanto si applicherà questo prodotto su muri mai pitturati, oppure su rasature integrali o estese (lo strato di stucco applicato su tutta la o le pareti).
- Nel caso di rifacimenti di grandi porzioni di muro. In questi casi occorre applicare il fissativo solo sulla parte trattata.
- Nei muri dipinti a tempera, se si vogliono tinteggiare con pitture lavabili. La pittura a tempera si riconosce dal fatto che passando una spugna bagnata, il colore viene via facilmente.

Per applicare il fissativo, occorre preparare il prodotto diluendolo con acqua. La percentuale di diluizione è contenuta nelle istruzioni di ogni singolo prodotto e generalmente per ogni litro di fissativo vanno aggiunti 2-4-5-10 litri di acqua.
Dopo aver lisciato le pareti, si applica il prodotto con rullo o pennello. Quando è perfettamente asciutto, si può procedere con la  pittura. Attenzione, se si diluisce poco, non solo si spreca prodotto, ma il muro non assorbe più ed il colore scivola su di esso.

Ovviamente dovete usarlo anche nel caso vogliate dipingere un muro con una composizione artistica o nel trompe l'oeil.

Si può usare il fissativo anche su supporti diversi dal muro, per esempio, in campo artistico per preparare una superficie da dipingere, prima dell'imprimitura.
 

IL FISSATIVO PER  FISSARE E PROTEGGERE I COLORI DOPO ULTIMATA LA PITTURA O IL DISEGNO

fissativo La sua funzione è quella di fissare su un supporto, in modo stabile, i disegni a matita, carboncino, pastello o sanguigna,  tempere ecc... La seconda funzione del fissativo è quella di proteggere i colori.
Questo tipo di fissativo ha composizione chimica diversa dal precedente, si può stendere con pennello, con rullo ecc....
Generalmente e sopratutto per piccole superfici, nel caso però di prodotti molto volatili, si preferisce spruzzarlo, per evitare di rovinare il disegno.
Sostanzialmente è una vernice incolore a base di additivi promotori dell'essiccazione. Si trova del tipo opaco e anche lucido. Accelera i tempi di asciugatura del film pittorico quando spruzzato sopra il dipinto. In commercio ve ne sono tipi indicati anche per colori a olio. Fate attenzione che alcuni prodotti, con il tempo tendono ad ingiallire.


PER FISSARE IL DISEGNO O LA PITTURA CON LO SPRAY:


- tenete il disegno in una posizione inclinata

- spruzzate il fissativo da una distanza di circa 30 cm. dal disegno, in modo uniforme.

- Non esagerate, passate un velo sottile e non impregnate il disegno, poiché potreste rovinarlo e creare scolature.

- Se necessario, aspettate che asciughi e passate una seconda mano di fissativo.