Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte ALTRO
MATERIALI PER L'ARTE
IL DISEGNO (materiali)
ACQUARAGIA e TREMENTINA
ACQUERELLO (materiali)
AEROGRAFO
AGGLUTINANTI-LEGANTI-MEDIUM
ALIMENTI usati in PITTURA
ALLUME e FIELE DI BUE
CARTA
CONSERVANTI DILUENTI
EMULSIONE
FISSATIVO
GESSO, PRIMER e MESTICA
MATITA
MORDENTE e MORSURA
OLI PER DIPINGERE
PASTELLI
PENNELLI
PIROGRAFO, PIROGRAFIA
PITTURA (materiali)
RESINA
TAVOLOZZA
TELE
VERNICE
 

Autore dei contenuti e
Webmaster: Alfredo Ossino


Alfredo Ossino su Google+

MATERIALI PER BELLE ARTI
 

materiali arte
Andrea Del Sarto
Andrea del Sarto -
studio per la testa di San Giovanni
 Leonardo
Leonardo da Vinci -Studio di panneggio

In queste pagine sono descritti i principali materiali, usati nel disegno e nella pittura ed alcuni consigli sul loro utilizzo. materiali arte
Non tutti i materiali che servono per il disegno e la pittura sono necessari o non è necessario usarli sempre tutti. Alcuni servono per esigenze particolari, altri si possono evitare di usare, sacrificando solo qualche comodità. Alcuni materiali venivano usati nel passato, e oggi non sono più utili.
La bravura dell'artista può supplire all'uso di qualche materiale specifico, infatti molti grandi capolavori sono stati creati, in epoche quando non esistevano i materiali che esistono oggi.

Per esempio, esistono pennelli più indicati per l'acquerello, altri per la pittura ad olio, altri per la tempera. Questo però non significa che con i pennelli consigliati per una tecnica, non si possa dipingere con un'altra tecnica, ma semplicemente che con quelli appropriati, l'operazione risulta più agevole.
Molti materiali sono inoltre comuni a diverse tecniche.
Alcuni materiali per belle arti, non sono qui elencati, perché descritti nelle pagine delle tecniche che li riguardano. grafite
 

Gli studi eseguiti dai grandi pittori del rinascimento per preparare grandi opere, Non sono semplici disegni, ma sono essi stessi dei veri capolavori, anche se per realizzarli, sono state usate materie molto semplici.

Leonardo , disegnava con qualsiasi strumento e materiale, punta metallica, sanguigna e carboncino e spesso mescolava tra loro i materiali.
Usava anche la biacca per lumeggiare e ottenere maggiore intensità tonale.