Crea sito
logo L' angolo dell' ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte Costruire IL PRESEPE
TECNICHE ARTISTICHE
ACQUAFORTE ACQUATINTA
AFFRESCO
BASSORILIEVO
BOZZETTO e GRAFICA
BULINO
CERAMICA
CERA MOLLE
COLLAGE
DECOUPAGE
ENCAUSTO
FROTTAGE
GOUACHE o GUAZZO
GRAFFITI
ICONA
LINOLEOGRAFIA
LITOGRAFIA
MEZZATINTA
MINIATURA
MONOTIPO
MOSAICO
MURALES
PITTURA POLIMATERICA
PUNTASECCA
SBALZO
SCULTURA
SERIGRAFIA
STAMPE ARTISTICHE
STENCIL
TECNICHE MISTE
TROMPE L'OEIL
XILOGRAFIA
 

In queste pagine, potetre trovare la descrizione e la spiegazione di altre tecniche artistiche, non solo di pittura, ma anche di scultura, mosaico, bassorilievo, collage, ceramica e i vari metodi per realizzare stampe artistiche.

Webmaster: Alfredo Ossino
Alfredo Ossino su Google+

MINIATURA

 miniatura miniatura antica
La miniatura è una tecnica pittorica, di origine orientale. Consiste nel dipingere opere in piccole proporzioni prevalentemente su pergamena, carta, avorio, rame ecc., usando colori all’acquerello.

Con il termine miniatura, viene anche identificata l'opera eseguita con questa tecnica.
Spesso viene usato questo termine anche per indicare piccoli oggetti, che si possono dipingere.

Inizialmente si usava decorare i caratteri iniziali dei manoscritti prevalentemente in rosso (minio) e con preziosi ornati in oro o con immagini dipinte di motivi floreali, arabeschi, immagini religiose, animali o figure umane.
Dal colore che veniva usato prevalentemente deriva il nome della tecnica.

L’arte della miniatura, risale ai tempi dell'antico Egitto e successivamente si diffuse in oriente. Fu importata a Roma al tempo di Costantino. Durante il Medioevo si diffuse, per merito dei monaci che decoravano i testi sacri.
Per realizzare i manoscritti si usava la pergamena ottenuta da pelli di pecora o capra. La delicatezza della pergamena sconsigliava di abbozzare direttamente l’immagine, il miniaturista, per ovviare, preferiva ricorrere al ricalco. Con l’invenzione della stampa, diminuì la produzione di testi su pergamena e l’arte della miniatura fu sempre meno richiesta. 

Nel 1500 iniziò ad affermarsi l’arte del ritratto miniato, realizzato su avorio o su lastre di rame di piccole dimensioni, con un modo di dipingere minuto, descrittivo ed analitico.

Le tecniche base della miniatura sono la tempera e l'acquerello. Molto più raro è invece l'uso di coloranti applicati direttamente sul supporto e successivamente venivano applicati i leganti per ottenere le sfumature. Ovviamente per dipingere, sopratutto i particolari, occorre usare pennelli di piccole dimensioni a punta.