Crea sito
logo L'angolo dell'ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte Costruire IL PRESEPE
IL DISEGNO
INQUADRA SOGGETTO
EQUILIBRIO OPERA
IMPRIMITURA E BASE
TEORIA DEI COLORI
TEORIA DELLE OMBRE
TRAPPOLA DEI GRIGI
DISEGNARE GLI ALBERI
DISEGNO A MATITA
IL CORPO UMANO
CORPO in MOVIMENTO
DISEGNO MANI
DISEGNO PIEDI
DISEGNO TESTA E VISO
DISEGNO DEGLI OCCHI
DISEGNO CARBONCINO
LA PROSPETTIVA
MATITE COLORATE
MATITE E CRETE
MATITE ACQUERELLABILI
INCHIOSTRI
GESSI COLORATI
ACQUERELLO
DIPINGERE GLI ALBERI
IL PAESAGGIO
NATURA MORTA
COLORI A TEMPERA
PITTURA A TEMPERA
COLORI ACRILICI
COLORI AD OLIO
PITTURA AD OLIO
FUMETTO
CARICATURA
DISEGNO al COMPUTER

ARTE, tecnica, disegno, pittura con colori ad olio, pittura con colori a tempera, pittura con colori acrilici, dipingere ad acquerello, disegno con il carboncino, elementi di prospettiva, disegnare e dipingere gli alberi, disegnare e dipingere il paesaggio, disegnare il corpo umano, disegno con le matite colorate, disegno con matite e crete, disegno con gli inchiostri, disegnare il fumetto, teoria del colore,
glossario dei termini,
materiali da disegno,
materiali per la pittura,
galleria quadri, galleria Artisti.
Ecologia
Poesia Siciliana
Frammenti di storia dell'arte

Autore contenuti e webmaster:
Alfredo Ossino


mail: alfredo.ossino@alice.it

Alfredo.Ossino@alice.it su Google+

COME COSTRUIRE IL PRESEPE

presepe
Il presepe per moltissime persone raccoglie un insieme di significati, religiosi, culturali e racchiude un mondo di emozioni e ricordi.
Ma l'aspetto di cui ci vogliamo occupare in questa pagina è la sua costruzione, quindi il fattore artigianale - artistico, poiché se ben fatto rappresenta una piccola opera d'arte.
Mi sono cimentato diverse volte nella costruzione di un presepe. Ho una mia tecnica che qui di seguito vi spiegherò, anche se non posso documentarla con le immagini. Nella foga della lavorazione, non mi sono mai curato di documentare il lavoro. Potrò solo mostrarvi quindi solo le immagini del lavoro finito e spiegarvi a parole come è stato realizzato.
particolare presepe
Nella foto sopra, la scala, lo steccato, un fascio di legna e le travi della grotta, tutto realizzato con piccoli rametti secchi. Il tetto è realizzato con corteccia di albero.

Iniziamo col dire che questi suggerimenti sono validi a prescindere dalle dimensioni del presepe che volete realizzare. Potete metterli in atto per presepi sia di grandi che di piccole dimensioni.
Una cosa importante. Per costruire un presepe, non occorre spendere quasi niente. Tutte le parti sono realizzate con materiali riciclati o che si reperiscono facilmente: scatole, cartoni, carta di qualsiasi tipo, rami secchi, terra, ciottoli di piccole dimensioni ecc.
Occorre comprare solo le luci, carta, colla e colori e un pò di erba sintetica, ma in alternativa potete usare del muschio.

Vi descriverò come realizzare alcuni particolari, ma potete apportare tutte le modifiche che riterrete opportune a secondo delle vostre esigenze, dei vostri gusti e delle dimensioni.

Per esempio il fiume realizzato nell'esempio è dipinto, ma potete realizzarlo con acqua corrente.

Una cosa importantissima, sono le proporzioni. Personaggi, case e altri oggetti devono essere proporzionati uni agli altri.
E' ridicolo in un presepe, vedere una casetta, meno alta della figura di un uomo. Evitate queste brutture. Le casette, devono avere dimensioni tali che un uomo, possa entrare dalla porta.

Per la costruzione del presepe, sono tre le parti principali che costituiscono il progetto: - I personaggi, - il terreno, - le case.

montagne presepe

Il supporto

Preparate per prima cosa il supporto sul quale volete costruire il vostro presepe. Definite le dimensioni in base a quello che volete realizzare, tenendo conto anche del posto in cui dovrete collocarlo e dove dovrete appoggiarlo. Quindi cominciate il lavoro. Potete usare una tavola, un foglio di multistrato o altro materiale simile. Accertatevi che sia abbastanza rigido, se il supporto è sottile potete rinforzarlo con dei listelli. Se avete dei pezzi più piccoli, potete unirli. Usate chiodi, colla o viti e non preoccupatevi dell'estetica, tanto il tutto verrà ricoperto.
Definite adesso da un punto di vista altimetrico, la natura del terreno. segnate, dove verranno le rocce, quanto devono essere alte, dove eventualmente farete il fiume, la strada ecc. Non curatevi della precisione, e lasciate galoppare la fantasia. Ricordatevi che la natura e varia ed in seguito vedrete che la casualità, vi aiuterà ad evitare la monotonia. Adesso create i rilievi, sovrapponendo scatole di diverse dimensioni. Fissate le scatole di cartone sul supporto con nastro adesivo da imballaggio e se occorre aiutatevi con puntine, colla o graffette. Aiutatevi con il materiale che avete a disposizione. Tutto va bene, se serve allo scopo. Se avete intenzione di fare un fiume, create in questa fase il letto del fiume, con materiale impermeabile.
Le scatole hanno forme regolari, e dimensioni diverse. Appallottolate carta di qualsiasi tipo ( da imballaggio, vecchi giornali ecc...) e con questa riempite gli scalini creati dalle scatole. Se potete fissate la carta (può essere utile una cucitrice da cartoleria), ma non è importante perché sarà fermata nella fase successiva.

fiume presepe
Il fiume che si vede nell'immagine sopra è realizzato con acqua corrente e pietre, mentre quello sotto è dipinto.

Il Fiume

Nel caso vogliate creare anche un fiume con l'acqua corrente, occorre un motorino adatto, un recipiente ed impermealizzare il fondo che costituisce il letto nel quale il fiume scorre. L'impermealizzazione può essere realizzata in diversi modi, con canalette, con una guaina opportunamente curvata o con qualsiasi materiale impermeabile.

Se non avete un motorino elettrico per il sollevamento dell'acqua, potete trovarlo nei negozi che vendono acquari. Fatevi consigliare dal negoziante sulla potenza che il motorino deve avere.
Occorre un recipiente da porre sotto il ripiano che forma la superficie, dove dovrà cadere l'acqua che scorre dal fiume. Io ho usato un recipiente vuoto di colore di grandi dimensioni, per evitare che l'acqua in movimento venga spruzzata fuori.

Ovviamente l'acqua del fiume dovrà scorrere su un letto che deve avere un minimo di pendenza. La base del presepe dovrà avere due fori, uno nella parte alta, dove configurerete la sorgente e un altro nella parte più bassa, dove il fiume finisce. Un tubo di plastica attaccato al motorino, preleva l'acqua dal recipiente posto sotto il presepe e la immette nella parte alta, dove avrete posto la sorgente. L'acqua scorre nel letto, impermeabilizzato e defluisce dal buco posto alla fine.

Abbiate cura di far defluire l'acqua dal buco finale senza farla cadere in modo scomposto, formate una specie di imbuto con un tubo che accompagna l'acqua fino al recipiente, per evitare che con una caduta libera si creino fastidiosi spruzzi.

costruire fiume presepeIn alternativa, se avete un pò di pratica di pittura, potete semplicemente dipingere l'acqua sul fondo del fiume. Usate un azzurro, un pò di blu ed il bianco. Dipingete il fondo con l'azzurro, senza aspettare che asciughi e sfumando un pò, date qualche pennellata di blu nei lati. Quindi con il bianco,create i riflessi, sopratutto dove ci sono salti di quota e quindi si possono creare piccole cascate.
Ricordatevi però che dipingere il fiume è l'ultima cosa che dovete fare. Prima dovete aver ultimato di costruire il terreno e le sponde. L'acqua scorre sopra.

Sia nel caso che abbiate realizzato il fiume con l'acqua corrente, sia nel caso lo abbiate dipinto, alla fine spargete dei ciottoli sul letto e sopratutto sui lati delle sponde, anche per coprire piccole imperfezioni.

rocce presepeIl terreno

 Guardando le immagini, vi chiederete come è costruito il terreno e come sono fatte le rocce. Vi assicuro che anche se guardate il presepe di presenza e lo toccate, non vi rendete conto di come è fatto.
questa è la parte più bella e divertente del presepe. Vedremo in poco tempo come ottenere questi effetti.
Occorre un grande recipiente, acqua, cemento o gesso, vecchi stracci e un paio di guanti di plastica per evitare di sporcarsi le mani.
Tagliate gli stracci, togliete eventuali bottoni o parti più rigide.
Io preferisco usare il cemento al posto de gesso solo per il colore. Il grigi-verde del cemento, mi evita di passare una mano di fondo.
State accanto al supporto che avete preparato prima e dove avete preparato con scatole e carta appallottolata, le sagome dei rilievi. Prendete il recipiente, mescolate acqua e cemento e create un impasto molto liquido.
Prendete uno straccio, immergetelo nel recipiente, rigiratelo, in modo che si imbeva completamente di cemento. Stendete quindi lo straccio sui rilievi formati da cartone e carta. La stoffa prenderà automaticamente delle pieghe che saranno la forma delle vostre rocce. Continuate con altri stracci per riempire tutta la superficie. Accavallate un poco gli stracci imbevuti tra loro e anche sulle sponte del fiume e sulla base delle case per nascondere le giunture. Se si vede qualche giuntura degli stracci, spalmateci con le mani un pò di impasto di cemento, in modo che non si noti.

Quando è asciutto (basta mezz'ora), vi accorgerete che la stoffa è diventata abbastanza rigida. L'operazione deve essere fatta velocemente perché l'impasto asciuga presto.
Sul grigio del cemento con un grosso pennello, passate in modo veloce il colore, usate marrone, terra di Siena e qualche tocco di giallo. Non preoccupatevi di coprire tutto in modo uniforme, se si vede il cemento non fa niente, Gli anfratti tra le rocce, rimarranno grigi, per questo abbiamo usato il cemento, per evitare che rimanessero bianche. Io ho fatto questa operazione su un presepe di quattro metri in dieci minuti, con un solo pennello, non preoccupandomi neanche di lavare il pennello quando cambiavo colore.
Questo lo dico non per vantare la velocità, ma per far capire che il colore va steso non per dipingere, ma per (passatemi il termine) imbrattare la superficie.
Quando avete finito, mettete della terra scura (quella che si trova in campagna) sulle parti pianeggianti, lasciatene cadere un pò anche sulle rocce. Prendete quindi un pò di sabbia chiara, e cospargetela nel terreno in modo da disegnare le strade ed i viottoli.
Rifinite mettendo l'erba, dove riterrete opportuno, lasciandovi guidare dalla fantasia, decorate con arbusti ed eventualmente con alberelli.

grotta presepe
Alcuni fasci di legna sono realizzati con rametti secchi, legati con un fil di ferro sottile, altri con paglia. Un pò di paglia o erba secca, è cosparsa anche all'interno della grotta.
stalla presepe

castello presepe
Guardate l'effetto mattoni nella figura sopra. Ho passato uno strato di cemento sulla superficie 2-3 millimetri. Incidendolo con un chiodo, ho disegnato i mattoni, mentre era fresco. Quando è asciugato ho passato il colore superficialmente con il pennello semiasciutto, per far in modo che in colore non penetrasse nelle fessure e che quindi rimanessero grigie. Ho ottenuto così l'effetto in rilievo ed il disegno dei mattoni.
case presepe
Le scale sono realizzate con un cartone piegato a fisarmonica, attaccato ad un altro pezzo di cartone con la cucitrice. Supporto con carta appallottolata e cemento spalmato sopra con le mani.
Le tegole sono realizzate con piccole canne, tagliate a pezzettini e spaccate a metà, incollate e dipinte.

Gli edifici

Nel presepe, ci si può limitare a costruire qualche casetta, qualche grotta o anche dei piccoli villaggi, come nel nostro esempio.

Le grotte sono semplici da costruire e si ricavano all'interno delle montagne e si usa la stessa tecnica costruttiva. Prendete una scatola aperta da un lato, dopo averla posizionata nel punto giusto, fissatela (nastro adesivo, colla, puntine, cucitrice ecc...). Lasciandovi guidare dalla fantasia, mettete attorno un pò di carta appallottolata, per evitare la forma squadrata. Ricoprire tutto all'esterno e all'interno con stoffa imbevuta nel cemento. Sarà parte integrante delle montagne.
Per le case il discorso è un tantino più complesso, anche queste si costruiscono con materiali riciclati e con pochi soldi, ma occorre più tempo e più pazienza. Il ho usato pezzi di legno, balsa, compensato e quanto altro mi trovavo. Per i tetti, ho usato corteccia di alberi, canne, rametti secchi. Il tutto recuperabile in campagna.
Per incollare i materiali ho usato chiodini o colla a caldo.
Partite da una base abbastanza solida, normalmente un pò più grande della casetta che volete realizzare. Potete anche realizzare più casette attaccate con la stessa base o una casetta con fienile o qualsiasi cosa la vostra fantasia vi suggerisce.
Non preoccupatevi di giunture o colori diversi dei materiali.
quando avete finito di costruire una casetta, potete mettere dentro una piccola lampada. Io ho usato quelle che si comprano per decorare gli alberi. Nascondete il filo e fissatelo.
Alla fine prendete un pò di gesso, oppure cemento, oppure colla da pavimenti, impastatela molto diluita. Mettete un guanto e spalmatela con le dita su quelli che dovrebbero essere i muri.
Spariranno tutte le giunture e le eventuali differenze di materiali. Spalmate in modo non uniforme. Quando sarà asciutto, spennellate in modo casuale con il colore che desiderate.  I vostri muri avranno un effetto rustico e bellissimo. Rimandate però la fase di pittura alla fine dei lavori, per evitare di sporcarla nelle fasi successive.
Posizionate quindi le case sul supporto fissandole con nastro adesivo, colla o come ritenete opportuno.

I particolari


Ad esempio, tagliando piccoli rametti secchi, ho costruito recinti, fasci di lega, utilissimi per nascondere imperfezioni ed arricchire la scena, tetti e capriate di capanne e anche un ponte sul fiume. Per legarli ho usato colla a caldo e pezzettini di fil di ferro sottilissimo.

I piccoli ciottoli servono per metterli nel fiume, nei lati delle strade e sulla scena. Danno un tocco di realismo al tutto.

Per quanto riguarda il prato o il verde in generale, potete usare l'erba sintetica o il muschio, piccoli arbusti, cime di canne ecc.

Ho usato anche un la terra scura da spargere sul terreno, questo fa risaltare di più le rocce. Con la sabbia chiara, ho fatto le strade ed i viottoli.

La pianta che vedete in alcune foto è la cima di una canna, colorata con il verde.

I personaggi


Ho visto diversi tipi di personaggi, alcuni costruiti in modo classico, altri veramente originali costruiti con varie tecniche.
Imparare a costruire i personaggi è un discorso didattico lungo e occorre una certa predisposizione, per la scultura, almeno per i personaggi costruiti in modo classico.
In commercio si trovano diverse tipi, di personaggi, di diverse dimensioni e di diversi materiali. Ce ne sono di molto economici, ma di ottima fattura, anche in materiali plastici, che tra l'altro hanno il vantaggio di non rompersi. Quindi la cosa più semplice è acquistarli.
L'unica raccomandazione è la misura, devono essere tutti della stessa grandezza e proporzionati alle dimensioni del presepe, sopratutto alla grandezza delle casette.

I colori

I colori che uso sono colori ad acqua, sopratutto resti di ducotone che ho usato per dipingere pareti e che conservo, oppure che ho comprato in piccole confezioni. Vanno bene anche gli acrilici e le tempere. Tutti colori solubili in acqua, che non creano problemi per lavare i pennelli e sono inodori.
Spennellate i colori in modo veloce e usatene diversi per la stessa superficie. Non passateli troppo uniformemente, in modo da creare l'effetto rustico, che è proprio dell'ambiente del presepe.