logo L'angolo dell'ARTE Alfredo Ossino

PIGMENTO, SMALTO, TERRE COLORANTI


PIGMENTO

Un pigmento è una sostanza utilizzata per dare colore ad un materiale.
Il pigmento è il colore in polvere, formato da piccole particelle. I pigmenti, mescolati con un legante (agglutinante) formano i colori.
I pigmenti usati in campo artistico, sono generalmente inorganici e si trovano in rocce e minerali, anche se spesso richiedono lunghe lavorazioni per essere estratti e purificati.
Il principale campo di applicazione dei pigmenti è quello delle vernici, dei colori e degli inchiostri, ma ovviamente vengono usati anche in altri campi come la cosmetica, la stampa e la realizzazione di materiali vari.

smalto
smaltosmalto unghie

SMALTO

Lo smalto è un materiale più o meno liquido che si stende su diversi tipi di superfici, per proteggerle o abbellirle, formando sopra di esse uno strato sottile ed elastico. Ne esistono di origine vetrosa, di diversi colori e qualità. Può essere lucido, opaco, satinato, perlato ed anche con altri effetti. Viene usato su ceramiche, legno, e oggetti metallici, a scopo protettivo, impermeabilizzante o decorativo.
Esistono in commercio moltissime varietà di smalti che hanno caratteristiche di resistenza, qualità e molto diverse.
Gli smalti vengono usati in numerosi campi di applicazione, dall'edilizia, alla nautica, fino alla pittura delle unghie. Anche le modalità di applicazione sono diverse a seconda della casistica e della tipologia. Vi sono anche smalti finissimi e resistenti che servono alla decorazione e finitura dei gioielli. Smalti resistentissimi che si applicano sulla ceramica, altri che proteggono strutture in ferro dalle intemperie e anche dai sali marini.
Alcuni smalti, per esempio quelli usati per decorare la ceramica, dopo la loro applicazione necessitano di una fase di cottura, anche a temperature alte, per migliorarne le caratteristiche.
Gli smalti possono essere usati anche per dipingere opere artistiche, ma occorre moltissima abilità e rapidità di esecuzione, perché in genere hanno un tempo di asciugatura molto breve e quindi occorre lavorare in fretta e com mano sicura ed in ogni caso è difficile creare sfumature precise e delicate.
In genere gli smalti usano diversi tipi di leganti. A secondo del tipo di smalto, la sua composizione è formata a pigmenti e diverse tipologie di leganti. Di conseguenza anche i solventi, necessari per diluirlo e pulire gli strumenti sono diversi (acquaragia, nitro, acetone ecc...) . Negli ultimi anni sono stati immessi sul mercato smalti ad acqua, che consentono una maggiore facilità d'uso e che sono notevolmente migliorati dal punto di vista qualitativo e di resistenza. A secondo del tipo di smalto si usano diverse tipologie di leganti e solventi, necessari anche per pulire gli strumenti usati. Lo smalto per sua natura è liquido, ma pastoso (ne esistono anche a gel) e per stenderlo si possono usare pennelli, rulli, spray, aerografo ecc...
Anche la tecnica dell'immersione (a bagno), viene spesso usata per dipingere gli oggetti.

terre coloranti

TERRE COLORANTI

Le terre coloranti, sono delle terre che hanno caratteristiche di semitrasparenza e resistenza.
Venivano già usate dalla preistoria e successivamente dalle antiche civiltà egiziane, greche, romane e successivamente nel rinascimento in diverse tecniche pittoriche e per decorazioni varie.

Le terre coloranti si possono utilizzare in diverse tecniche pittoriche, nel campo edilizio ed industriale, ed in particolare: - nell'affresco, diluite in acqua di calce e stese su intonaco di calce ancora fresco;
- nell'Encausto, spalmati a caldo con leganti a base cerosa;
- come pigmenti in colori assieme a leganti vari (colle animali, caseina, oli vegetali di varia natura, leganti sintetici, calce);
- In campo edilizio e nel restauro;
- nella preparazione di oli, resine naturali e sintetiche, grassello di calce ecc....

Esistono moltissime tinte disponibili e vengono fatte sia con pigmenti naturali minerali, che con prodotti sintetici.
Le terre coloranti naturali, sono materiali inerti e non danno origine ad alcun inconveniente all’ambiente.