Crea sito
logo L'angolo dell'ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte Costruire IL PRESEPE
IL DISEGNO
INQUADRA SOGGETTO
EQUILIBRIO OPERA
IMPRIMITURA E BASE
TEORIA DEI COLORI
TEORIA DELLE OMBRE
TRAPPOLA DEI GRIGI
DISEGNARE GLI ALBERI
DISEGNO A MATITA
IL CORPO UMANO
CORPO in MOVIMENTO
DISEGNO MANI
DISEGNO PIEDI
DISEGNO TESTA E VISO
DISEGNO DEGLI OCCHI
DISEGNO CARBONCINO
LA PROSPETTIVA
MATITE COLORATE
MATITE E CRETE
MATITE ACQUERELLABILI
INCHIOSTRI
GESSI COLORATI
ACQUERELLO
DIPINGERE GLI ALBERI
IL PAESAGGIO
NATURA MORTA
COLORI A TEMPERA
PITTURA A TEMPERA
COLORI ACRILICI
COLORI AD OLIO
PITTURA AD OLIO
FUMETTO
CARICATURA
DISEGNO al COMPUTER

ARTE, tecnica, disegno, pittura con colori ad olio, pittura con colori a tempera, pittura con colori acrilici, dipingere ad acquerello, disegno con il carboncino, elementi di prospettiva, disegnare e dipingere gli alberi, disegnare e dipingere il paesaggio, disegnare il corpo umano, disegno con le matite colorate, disegno con matite e crete, disegno con gli inchiostri, disegnare il fumetto, teoria del colore,
glossario dei termini,
materiali da disegno,
materiali per la pittura,
galleria quadri, galleria Artisti.
Ecologia
Poesia Siciliana
Frammenti di storia dell'arte

Autore contenuti e webmaster:
Alfredo Ossino


mail: alfredo.ossino@alice.it

Alfredo.Ossino@alice.it su Google+

IMPRIMITURA E BASE


L'Imprimitura (o mestica) è lo strato di materiale che si stende sopra il supporto e sul quale si dipinge. Il suo scopo è quello di rendere il supporto più resistente agli attacchi degli agenti atmosferici. Esistono diversi modi di preparare l’imprimitura e cambiano a seconda del supporto.

Mentre lo scopo della imprimitura è quello di rendere il supporto più resistente, lo scopo della Base è di dare un colore di fondo al supporto affinché i colori della vostra opera risaltino meglio e non scompaiano assorbiti dalla tela e coprano il colore dell'imprimitura.
Ovviamente l'argomento è molto vasto e cercherò qui di dare solo alcuni consigli.

IMPRIMITURA (o mestica) SU TAVOLA DI LEGNO


Il legno è un buon materiale sul quale dipingere, perché è liscio e uniforme. Inoltre ha un colore bello, caldo e variegato ed alcuni artisti, lo usano direttamente come fondo, per le loro opere. Spesso è un peccato coprire la superficie del legno con uno strato di colore, perché le venature suggeriscono idee e anche tracce per il disegno. Se si dipinge direttamente sul legno, bisogna però essere consapevoli che l’opera realizzata è delicata e che la sua durata nel tempo potrebbe essere limitata a causa dell'umidità e dei tarli.
tavola legno
Il legno usato come supporto per la pittura, è però sensibile alla variazione della temperatura e dell'umidità dell'aria. Di conseguenza la sua superficie è sottoposta a dilatazioni o restringimenti.
Quando si dipinge sul legno, occorre tenere presente che il colore ad olio (come il colore a tempera), quando è secco non sopporta le tensioni e tende a spaccarsi.
I colori acrilici, sembrano sopportare molto bene le tensioni del legno, ma siccome esistono da poco tempo si dovrà verificare il loro comportamento a lungo termine.

Per ovviare all’inconveniente della dilatazione del legno, bisogna preparare la superficie con uno strato che funziona come cuscinetto tra il legno e il colore, assorbendo le dilatazioni della tavola.
Una buona imprimitura si può realizzare con uno strato di stucco bicomponente per carrozzieri.
Con la spatola creare uno strato di circa 2 millimetri di spessore e quando è asciutto levigare con la carta vetrata. Lo stucco sintetico è più consistente di quello ad acqua e non si screpola con la dilatazione del legno. Quando lo stucco è asciutto e levigato, dare almeno due mani di vernice del colore desiderato. Alla fine togliere con la carta vetrata fine eventuali grumi e pulire dalle polveri che si sono create. Così la superficie è pronta per dipingere e la durata del dipinto è assicurata. La vernice per preservare il legno deve essere passata anche sul retro e sui bordi.
imprimitura tela

IMPRIMITURA SU TELE


Le tele che oggi si trovano in commercio, generalmente, sono già state preparate con una imprimitura universale e quindi sono pronte per dipingere. Per universale si intende un’imprimitura adatta a tutti i tipi di pittura. Queste imprimiture sono un pò oleose e quindi nel caso di pittura ad olio, per ottenere una superficie più assorbente, possiamo passare leggermente una carta abrasiva a grana fine e poi pulire, accuratamente la polvere che si è creata. Potete, in alternativa, spalmare con un pennello del fiele di bue per l'acquerello sulla imprimitura esistente. Quando sarà asciutto, si può dipingere.

Nelle tele non preparate, quando si passa l'imprimitura, quando questa asciuga, aumenta la tensione della tela.

PREPARAZIONE DELL'IMPRIMITURA


imprimituraEsistono innumerevoli modi per realizzare l'imprimitura su una tela. Per preparare una tela in modo artigianale, dopo averla intelaiata, il più semplice ed universale è il seguente :

1) Passare una mano di colla vinavil diluito o di fissativo poco diluito.

2) Se la tela ha una trama larga (es. tela di juta) si può sciogliere nel vinavil un pò di gesso fine (esistono in commercio anche ottimi prodotti turapori).

3) Quando è ben asciutto, carteggiare con una carta a grana fine.

4) Passare una mano di colore acrilico o di cementite.

5) Quando è ben asciutto, carteggiare con una carta a grana fine.

6) Passare una mano di colore acrilico o di cementite.

7) Quando è ben asciutto, carteggiare con una carta a grana fine.

BASE o CAMPITURA


La base è quindi una campitura preparata per ridipingerci sopra.

tela juta Se si dipinge ad olio, si possono usare direttamente i colori ad olio per preparare una buona base per la pittura del fondo, ma richiedono un lungo tempo di asciugatura.

Per un buon fondo è consigliabile usare i colori acrilici che asciugano velocemente! Il fatto che abbiano caratteristiche cromatiche diverse non è importante, tanto li usiamo per ridipingerci sopra.

Il colore acrilico è anche un ottimo aggrappante per i colori ad olio e consente di risparmiare tempo nella preparazione del fondo.

Possiamo usare anche più di un colore per fare una base pittorica o campitura. La campitura consiste nel dipingere (prima del dipinto) una o più mani di un unico colore di fondo sulla tela, non necessariamente in modo uniforme. Generalmente si usa per creare atmosfere particolari nei dipinti. La campitura, si esegue con un grosso pennello, dopo aver scelto il colore, che deve essere abbastanza diluito. Se si vuole un'asciugatura veloce, diluire il colore con la trementina.
materiali imprimitura Per esempio nel caso di un paesaggio, potremmo dipingere con un azzurro la parte del cielo e con un altro (verde, terra di Siena o altro) la parte della terra. Questo può apportare un vantaggio e risparmio di tempo nella prosecuzione del lavoro.
Si può procedere con i dettagli e le rifiniture, avendo l’agevolazione iniziale di un colore di fondo appropriato. Ovviamente quello del paesaggio è solo un esempio, ma la tecnica si può applicare a qualsiasi tipologia di quadro.

Un’altro scopo, che ha la base colorata, è quello di far risaltare il colore degli oggetti che dipingiamo. Questo risalto può essere causato dal contrasto dei colori, oppure in alcuni casi dalla loro trasparenza.

imprimitura Ovviamente bisogna stare attenti a non eccedere. Soprattutto percè, se si usano colori di scarsa qualità e con poco potere coprente, potremmo avere delle difficoltà ed addirittura ottenere un effetto contrario a quello desiderato.

Per incominciare quindi e soprattutto per rendersi conto delle caratteristiche dei colori e delle mescolanze cromatiche, è consigliabile per i principianti partire con una base bianca o comunque molto chiara.

Stabilire delle regole precise per la scelta dei colori per le basi è difficile, solo l'esperienza diretta, e la conoscenza dei materiali, vi farà scoprire tutti i segreti e le possibili varianti.