Crea sito
logo L'angolo dell'ARTE Alfredo Ossino
HOME GUESTBOOK TECNICHE DISEGNI TRATTATO PITTURA ECOLOGIA a disegni
GLOSSARIO GALLERIA POESIA MATERIALI STORIA dell'arte ALTRO
GRANDI ARTISTI
ANTONELLO da MESSINA
ARCIMBOLDO GIUSEPPE
BOCCIONI UMBERTO
BOTTICELLI SANDRO
BUONARROTI MICHELANGELO
CANALETTO
CARAVAGGIO
CEZANNE PAUL
COURBET GUSTAVE
CIMABUE GIOVANNI
DALI' SALVATOR
DAVID JACQUES LOUIS
DE CHIRICO GIORGIO
DEGAS EDGAR
DONATELLO
DURER ALBRECT
FATTORI GIOVANNI
FIUME SALVATORE
GIOTTO di BONDONE
GAUGUIN PAUL
GOYA FRANCISCO
GUTTUSO RENATO
KANDINSKIJ VASILIJ
KLIMT GUSTAV
TOULOUSE-LAUTREC
LEONARDO DA VINCI
MAGRITTE RENE'
MANET EDOUARD
MATISSE HENRI
JOAN MIRO'
MODIGLIANI AMEDEO
MONET CLAUDE
MORANDI GIORGIO
MUNCH EDVARD
PICASSO PABLO
PISSARRO CAMILLE
RAFFAELLO SANZIO
REMBRANDT
RENOIR AUGUSTE
RUBENS PIETER PAUL
SEGANTINI GIOVANNI
SEURAT GEORGES
SIGNORINI TELEMACO
SISLEY ALFRED
TINTORETTO
TIZIANO VECELLIO
VAN GOGH VINCENT
VELAZQUEZ DIEGO
CORRENTI ARTISTICHE
ACTION_PAINTING
ASTRATTISMO
BAROCCO
CUBISMO
DADAISMO
DECADENTISMO
DIVISIONISMO
ESPRESSIONISMO
FAUVES
FUTURISMO
GOTICO
IMPRESSIONISMO
INFORMALE
IPERREALISMO
LIBERTY
MACCHIAIOLI
METAFISICA
NEOCLASSICISMO
NAIF
POP ART
PUNTINISMO
REALISMO
RINASCIMENTO
ROMANTICISMO
ROCOCO
SURREALISMO

Storia dell'arte
Vita e opere dei principali artisti che hanno fatto la storia dell'arte.
Movimenti artistici e Principali Correnti artistiche.

Autore contenuti e webmaster: alfredo ossino

Alfredo Ossino su Google+

ALFRED SISLEY


Pittore inglese, che salvo brevi soggiorni in Inghilterra, visse sempre in Francia e per questo è considerato un artista impressionista francese. Rimase sempre cittadino britannico, anche se tentò, senza successo, di avere la cittadinanza francese. In vita, la sua arte non ebbe molti riconoscimenti, ma il giorno in cui fu data notizia della sua morte, le tele che erano in possesso di coloro che avevano avuto fiducia in lui acquistarono subito nuovo valore, furono da tutti ricercate e cominciavano ad avere la giusta valutazione. Alfred occupò il posto che gli era dovuto tra gli artisti. Oggi, ogni Museo o Galleria che vogliano raccontare in modo completo la grande arte dell'Ottocento, debbono necessariamente mostrare, le sue pitture dolci, delicate e luminose.

VITA

Alfred Sisley nasce a Parigi, 30 ottobre 1839 da genitori inglesi. Figlio di un facoltoso commerciante, nel 1857, a 18 anni, si reca a Londra per continuare gli studi e seguire gli affari di famiglia. Ma il giovane, più che al commercio, dedica gran parte del tempo alla visita dei musei e allo studio della pittura. Tornato a Parigi nel 1861 inizia a frequentare i corsi nell'atelier di Charles Gleyre. Qui fa amicizia con Pierre-Auguste Renoir, Claude Monet e Frédéric Bazille.

Nel 1863, assieme ai suoi amici, abbandona i corsi e si trasferisce a Fontainebleau per dipingere all'aperto. I quattro amici erano ispirati dalla nuova pittura impressionista e non condividevano più le impostazioni che Gleyre dava loro, sopratutto nel paesaggio. Le tele che Alfred dipinse in questo periodo raffigurano perlopiù i dintorni di Parigi e la Foresta di Fontainebleau. L'artista, in compagnia di Monet, Renoir e Bazille, compie numerose spedizioni per dipingere dal vero quei paesaggi dagli alberi secolari che già avevano ispirato gli artisti francesi delle generazioni precedenti.

Nel 1864, continua a studiare arte come allievo di Camille Corot e partecipa al Salon nel 1866. L'artista cercherà di tornarci anche in seguito e ci riuscirà nel 1868 e 1870.
Nel frattempo, il pittore conosce una giovane parigina, Marie-Eugénie Lescouezec, con la quale, nel 1866, inizia una relazione e dalla quale avrà due figli, Pierre e Jeanne. Supportato finanziariamente dal padre, Sisley si può dedicare serenamente alla pittura. Vive a Parigi, dedicandosi oltre che alla pittura a riunioni informali e salottiere, con Manet ed i suoi amici. Spesso si recava in campagna nei dintorni di Parigi per dipingere all'aperto, a contatto con la natura (o come si diceva, en plein air).

I dipinti degli anni 1870-1874, raffigurano i villaggi raggruppati attorno alla grande curva della Senna a ovest di Parigi, dove gli impressionisti, attratti dalla convivenza di tradizione rurale e modernità, avevano formato una colonia. In queste tele emerge la poesia semplice della vita di periferia che l'artista coglie meglio di ogni altro.

Nel frattempo il padre dell'artista subisce un fallimento economico e non lo può più mantenere. Il pittore allora si rende contro che la pittura, oltre che la sua grande passione, deve diventare anche la sua fonte di guadagno. Si stabilisce quindi in campagna vicino ad Argenteuil. Dipinge assieme al suo vicino ed amico Monet, che nel 1872, lo presenta ad un gallerista che gli acquista delle tele e l'anno successivo, espone nella galleria di questi a Londra.

Nel 1874, il pittore partecipa alla prima mostra degli impressionisti, presso lo studio del fotografo Nadar. Si reca quindi in Inghilterra ad Hampton Court, sul Tamigi, dove dipinge nuovGalleria opere ricca di immediatezza e dai colori vivaci.

Torna in Francia e nel 1876, dipinge paesaggi di campagna e paesini, che egli raffigura in tutte le condizioni climatiche, con straordinaria raffinatezza e tecnica impressionista.

Con gli impressionisti espone nuovamente nel 1876, nel 1877, ma le condizioni finanziarie rimangono critiche, anche per il fallimento del gallerista che gli acquistava le opere. Perseguitato dai creditori, con Monet, organizza una vendita all'asta di quadri, ma con esito negativo e quindi fugge a Sèvres. Qui continua a dipingere, la sua pittura diventa più ritmica ed emotiva e la tavolozza più intensa.

I disagi economici continuano e si trasferisce a Veneux-Nadon e nel 1882 a Moret-sur-Loing. Il suo vecchio gallerista gli organizza una personale, che però non incontra l'interesse del pubblico.

In quel periodo il gruppo degli impressionisti cominciò a disperdersi e ognuno cercò di trovare da solo la propria strada. Sisley a causa del suo carattere schivo e poco incline alle relazioni sociali e commerciali, non fu abile nell'amministrare se stesso e il suo lavoro e a farsi apprezzare dalla critica e dal pubblico. Amareggiato e solo, continua ad esporre i suoi quadri, ma senza successo. Negli ultimi anni di vita, dipinge una serie di marine che mostrano la costa deserta e ventosa davanti ad un mare agitato. Opere forti e toccanti che suscitano commozione e raggiungono una grande vetta artistica.

Nel 1890, fu ammesso come membro associato alla Société nationale des Beaux-Arts. Questo riconoscimento molto importante, gli assicurò una certa continuità espositiva e quindi finanziaria.

Successivamente trascorre l'estate in Gran Bretagna con Eugénie, con la quale decide di regolarizzare la loro unione sposandosi. Durante questo soggiorno inglese, Sisley dipinse le scogliere, i grandi dirupi, le onde del mare con rinnovato spirito e vigore.

Nel 1897 torna in Francia, dove gli organizzano una sua retrospettiva alla Galerie Georges Petit, ma è ancora una volta un insuccesso. Nel frattempo, tentò di realizzare un suo vecchio sogno, quello di acquisire la cittadinanza francese, ma la sua domanda non fu presa in considerazione. Provò ancora una volta, ma la perdita di alcuni documenti e l'inerzia della burocrazia non gli permisero di ottenere ciò che desiderava. Nell'ottobre del 1898 Marie-Eugénie morì e l'artista non trovò più la forza di reagire. Durante gli ultimi anni di vita ebbe problemi di salute e soffrì di dolorosi attacchi reumatici. Le sue condizioni peggiorarono sempre di più, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Infine fu colpito da un tumore maligno alla gola.
Alfred Sisley muore a Moret-sur-Loing il 29 gennaio 1899 a 59 anni.
sisley ponte a Villeneuve la garenne
ponte a Villeneuve la garenne

sisley La senna ad Argenteuil
La senna ad Argenteuil

sisley la lezione
La lezione La lezione

sisley moret sur loing
Moret sur loing

sisley natura morta
Natura morta
Le opere
Strada nel villaggio di Marlotte - 1866, olio su tela - cm. 50 x 92
La Grande Rue, Argenteuil - 1872 - olio su tela, cm. 65,4 x 46
Viale dei castagni - 1867 - olio su tela - cm. 95,5 x 122
Il ponte d'Argenteuil - 1872 - olio su tela, cm. 38,5 x 61
Boulevard Héloïse, Argenteuil - 1872 - olio su tela - cm. 39,5 x 59,6
Sulle rive della Senna in inverno - olio su tela, - cm. 46,5 x 65,5
Il ponte a Villeneuve-la-Garenne - 1872 - olio su tela - cm. 49,5 x 65,4
Pescatori che stendono le reti, 1872 - olio su tela - cm. 42 x 65
Paesaggio, primavera a Bougival - 1873 - olio su tela - cm. 40,6 x 57
Autunno: la riva della Senna vicino a Bougival - 1873 - olio su tela - cm. 46,3 x 62
Dintorni di Louveciennes - 1873 - olio su tela - cm. 38 x 60
La piccola piazza -  1874 - olio su tela - cm. 42,5 x 55
L'inondazione a Port-Marly - 1872 - olio su tela - cm. 50 x 65
Paesaggio con case - 1873 - olio su tela - cm. 65 x 76,5
La Route de Prunay a Bougival - 1874 - olio su tela - cm. 46 x 65
Neve a Louveciennes - 1874 - olio su tela - cm. 56 x 45,7
Paesaggio con la brina - 1874 - olio su tela - cm. 46,5 x 55,5
Le regate a Hampton Court, 1874 - olio su tela - cm. 45,5 x 61
Effetto di neve a Louveciennes - 1874 - olio su tela - cm. 54 x 65
Port-Marly sotto la neve, 1875 - olio su tela - cm. 46 x 56
Il bacino d'abbeveraggio dei cavalli a Marly-le-Roy - 1875 - olio su tela - cm. 38,5 x 61,5
Strada che sale, 1876 - olio su tela - cm. 38 x 55
Veduta del Tamigi - Il ponte di Charing Cross - 1874 - olio su tela, cm. 33 x 46
La chiusa di Molesey, Hampton Court - 1874 - olio su tela - cm. 46 x 61
L'inondazione a Port-Marly - 1876 - olio su tela - cm. 50 x 61
Il traghetto dell' Île de la Loge, Inondazione - 1872 - olio su tela - cm. 45 x 60
La Senna a Port-Marly, 1876 - olio su tela - cm. 60 x 74
La Côte del Cœur-Volant a Marly-le-Roy - 1876 - olio su tela - cm. 46 x 55,5
L'abbeveratoio dei cavalli a Marly-le-Roi - 1876 - olio su tela - cm. 38 x 55
Inverno - 1876 - olio su tela - cm. 46 x 55
Il ponte di Saint-Cloud, 1877 - olio su tela - cm. 50 x 61
Veduta di Marly-le-Roy - Effetto di sole, 1876 - olio su tela, - cm. 54 x 73
La Senna nei dintorni di Saint-Cloud, 1877 - olio su tela - cm. 38,5 x 46
La Senna a Grenelle, 1878 - olio su tela - cm. 46 x 55
La stazione a Sèvres, 1879 - olio su tela - cm. 46,3 x 56
La manifattura delle porcellane a Sèvres, 1879 - olio su tela - cm. 60 x 73,4
Sentiero da By al Bois des Roches-Courtaut - 1880 - olio su tela - cm. 38,5 x 56
Estate di San Martino, 1881 - olio su tela - cm. 59 x 81
Il ponte a Saint-Mammès, 1881 - olio su tela, - cm. 54,6 x 73
Il fiume Loing a Saint-Mammès - 1882 - cm. 49,8 x 64,9
Il canale del Loing a Moret, 1882 - olio su tela - cm. 38 x 55
Ai margini della foresta - Mattinata di luglio - 1889 - olio su tela - cm. 60 x 73
Lo sbarramento sul Loing a Saint-Mammès - 1885 - olio su tela - cm. 37,8 x 55,5
Un cortile a Les Sablons, 1885 - olio su tela - cm. 55 x 73,3
Prugni e noci a primavera, 1889 - olio su tela - cm. 60,5 x 71,5
Il canale del Loing a Moret, 1882 - olio su tela - cm. 38 x 55
Moret, il cantiere navale a Matrat, 1882 - olio su tela - cm. 38 x 56
Le rive del fiume Loing, 1885 - olio su tela - cm. 55 x 73,3
Le rive del fiume Loing, 1885 - olio su tela - cm. 55 x 73,3
Una strada a Moret, c. 1888 -olio su tela - cm. 38 x 55
Pomeriggio a Moret - 1888 - olio su tela - cm. 54 x 73
Moret-sur-Loing - 1889 - olio su tela - cm. 54 x 73
Sul fiume Loing, 1892 tecnica ad olio su tela, cm. 65 x 92
La chiesa di Moret-sur-Loing - 1893 - olio su tela - cm. 65,9 x 81,3
Il ponte di Moret, 1893 - olio su tela - cm. 65 x 73
La chiesa di Moret sotto la pioggia, 1894 - olio su tela - cm. 73 x 60
La chiesa di Moret - Cielo coperto, 1894 - olio su tela - cm. 81 x 66
Prateria a Sahurs - Sole del mattino, 1894 olio su tela - cm. 73 x 92
Nei dintorni del bosco, una radura, 1895 - olio su tela - cm. 56,4 x 65,4
La chiesa di Moret - Sera, 1894 - olio su tela - cm. 101 x 82
Lady's Cove, Langland Bay - Mattino, 1897 - olio su tela - cm. 65,5 x 81
Storr's Rock, Langland Bay - Mattino, 1897 - olio su tela - cm. 65,5 x 81,5
Scogliera a Penarth - Tempo burrascoso, 1897 - olio su tela - cm. 55,2 x 66
Battelli di Berry sul Loing - Mattino, 1896 - olio su tela - cm. 53,5 x 65
Ansa del Loing - Estate, 1896 - olio su tela - cm. 54 x 65,5
Moret, il cantiere navale a Matrat, 1882 - olio su tela - cm. 38 x 56
Un'ansa del Loing, 1897 tecnica ad olio su tela, cm. 54,5 x 65,5
Pomeriggio a Moret - 1888 - olio su tela - cm. 54 x 73
Sul fiume Loing, 1892 - olio su tela - cm. 65 x 92
Una strada a Moret - 1888 - olio su tela - cm. 38 x 55
Moret-sur-Loing - 1889 - olio su tela - cm. 54 x 73
La chiesa di Moret sur Loing - 1893 - olio su tela - cm. 65,9 x 81,3
Il ponte di Moret, 1893 - olio su tela - cm. 65 x 73
La chiesa di Moret - 1894 - olio su tela - cm. 101 x 82
La chiesa di Moret - 1894 - olio su tela - cm. 81 x 66
La chiesa di Moret sotto la pioggia - 1894 - olio su tela - cm. 73 x 60
Storr's Rock, Langland Bay - 1897 - olio su tela - cm. 65,5 x 81,5
Scogliera a Penarth - 1897 - olio su tela, cm. 55,2 x 66
Lady's Cove, Langland Bay - 1897 - olio su tela, cm. 65,5 x 81
Battelli di Berry sul Loing - 1896 - olio su tela - cm. 53,5 x 65
Ansa del Loing - Estate - 1896 - olio su tela - cm. 54 x 65,5
Un'ansa del Loing - 1897 - olio su tela - cm. 54,5 x 65,5
sisley Disegno a matita
Disegno a matita

sisley chiesa a Moret
chiesa a Moret

sisley paesaggio
Paesaggio